Il Punto sulla LFM: di nuovo Face?

I

Ne abbiamo parlato qualche giorno fa: la LFM 2014/2014 è iniziata con una giornata di ritardo rispetto al campionato italiano.

Dopo un’attesa estenuante di oltre due settimane a causa dell’immediata sosta per le gare delle nazionali, ecco un inizio di campionato scoppiettante, ricco di spunti interessanti.

La Serie A LFM riparte da dove la avevamo lasciata: Face ancora in testa dopo le prime quattro giornate. Sebbene l’inizio di stagione disastroso, con la pesante sconfitta di 3 reti ad 1 subita tra le mura amiche ad opera delle sempre ostiche 3K, la squadra della smorfia ha ripreso il ritmo dello scorso campionato inanellando 3 vittorie consecutive con un bottino totale di 14 reti, 5 a partita nelle ultime due gare.

A pari punti in cima alla classifica troviamo la neo-promossa Nutze D’Auine, squadra dal gioco fluido e offensivo che in 4 gare ha perso punti proprio contro i campioni in carica. L’ottimo esordio di Menez, un super Gervinho, Quagliarella e Di Natale sono stati alternati magistralmente dall’allenatore romano e, con un pizzico di fortuna che non guasta mai, il primato è servito.

Grossa la delusione, invece, per i ragazzi di Ponte Piccolo che non sono andati oltre uno striminzito pareggio, proprio contro l’altra neo-promossa della serie, Keep Calm. Grandi le aspettative per entrambe le squadre ma, mentre il Little Bridge non è riusciuto ad esprimere ancora la migliore condizione a causa di carichi di preparazione eccessivi, nella norma per mister Tucci che punta da sempre ad un rendimento costante per tutta la stagione, per i secondi hanno pesato molto gli errori dettati forse dall’inesperienza nella massima serie e il bomber Tevez, nonostante un avvio spaventoso, evidentemente da solo non può bastare.

Si aspetta una svolta, a questo punto, sia per la Colombia 3k che per A.C. Picchia. La squadra di Barbuto ha inserito nel nucleo dirigenziale l’ex presidente del FPF Critelli con un progetto a lungo termineper puntare a vincere qualcosa in LFM. Critelli è stato chiaro da subito: dopo la finale di Coppa LFM del 2013 contro Juvecatanzaro la rabbia per non aver messo in bacheca il trofeo è ancora presente e l’idea è di vincere da subito, partendo col piede giusto in questa nuova avventura. Anche la formazione del gruppo Furor darà del filo da torcere per la vittoria finale, per entrare una volta per tutte tra le grandi; i grossi investimenti dello scorso anno sono stati ridimensionati e l’addio del polpo Pogba ha lasciato perplessi la maggior parte dei supporters ma si aspetta il rientro di Strootman e nuove magie della punta di diamante Higuain per andare oltre il terzo gradino del podio.

E’ partita, dunque, un’altra stagione entusiasmante, all’insegna dello spettacolo e non vorranno essere messe da parte sicuramente neanche Juvecatanzaro, al rientro in Serie A dopo una prima stagione disastrosa in campionato e superba in coppa, e Pep Team, società fin troppo legata alla tradizione e per questo probabilmente poco orientata ad un cammino costante nel tempo ma pur sempre squadra seconda per numero di trofei nella lega, capace di lottare e non mollare mai fino alla fine.

About the author

Redazione Fantacalcio+

Add comment

Seguici su

Calendario

Ottobre: 2019
L M M G V S D
« Set    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Iscriviti alla Newsletter